venerdì 21 marzo 2014

La montagna partorisce il topolino...

Come avevo preannunciato all'inzio della settimana, ho avuto la fortuna di ricevere in regalo un meraviglioso tralcio di orchidee. A dire tutta la verità, il dono era per mia mamma da parte di un coltivatore di orchidee ed io, non appena le ho viste, ho cercato subito di appropriarmene...






Fossero state orchidee in vaso gliele avrei lasciate poichè in genere le faccio morire velocemente, ma con un ramo reciso non avrei potuto fare molto danno. Beh, il danno sarebbe stato realizzare una composizione bruttina o che non rendesse merito alla bellezza del fiore ed io...mi sa che ci sono proprio riuscita!


Diciamo che quando ho iniziato a lavorarle avevo proprio il terrore di fare una schifezza, avrei rovinato il ramo e sarebbe stato un peccato visto anche il costo che presumo abbia questo fiore.


Il risultato non mi fa proprio impazzire, si può proprio dire che dopo tanto rimuginare sul da farsi alla fine abbia proprio partorito un topolino... ma ho deciso di pubblicarlo lo stesso come promemoria per me. Non so quando in futuro mi capiterà di lavorare ancora con fiori simili, se lo farò tra un po' di tempo comparerò i risultati sperando di vedere un qualche miglioramento.



A presto per un altro esperimento!

3 commenti:

  1. Ehi perchè un topolino???
    La composizione risulta ben proporzionata, i piccoli tocchi di bianco e verde fanno risaltare il colore intenso delle orchidee e il risultato è molto gradevole :)))
    p.s.
    e anche le foto non sono niente male!!!

    RispondiElimina
  2. io che non amo le orchidee appena me le regalano le smollo a mia mamma devo riconoscere che in questa composizione danno il meglio di sè ti è venuta proprio bene credi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Donata per i tuoi commenti così carini! Sei molto gentile. Spero di vederti presto in un prossimo workshop di Lieta! Ciao!!

      Elimina