domenica 19 gennaio 2014

Tortino di baccalà con patate e carciofi














Da qualche anno ho scoperto il baccalà, pesce che ben si presta a tante possibili interpretazioni e che ha un sapore secondo me delicato.
Ho provato a fare una variazione sul classico tema del baccalà con patate e pomodori, introducendo i carciofi che in questo periodo sono davvero al loro meglio. Credo la si possa definite una ricetta light, il che ha i suoi vantaggi per una come me che è in perenne lotta con la bilancia...


Le dosi sono per 2 persone:

400gr baccalà dissalato
3 carciofi
2 patate piccole o 1 grande
2 fette di pane tipo toscano
olio evo
sapori (carota, scalogno, rosmarino)
sale e pepe

Innanzitutto ho pulito i carciofi e li ho tagliati in 4 spicchi. Li ho poi bolliti in acqua acidulata con un po' di vino bianco. Portati a cottura, li ho scolati e frullati con olio e un pizzico di sale fino ad ottenere una salsa. Se la salsa risultasse troppo densa, la si può allungare leggermente con l'acqua di cottura dei carciofi.
Ho bollito le patate e successivamente tagliate a fettine non troppo spesse. Anch'esse condite con olio e poco sale.
Ho levato la pelle dal baccalà e l'ho cotto al vapore in una pentola nella cui acqua ho messo anche i sapori. Una volta cotto, l'ho spezzettato con le mani e condito. Ho usato del sale nero dell'Himalaya per condirlo perchè ha un retrogusto un po' affumicato che sul pesce mi piace molto. Ma il sale comune va benissimo in alternativa.
Da ultimo ho ridotto le fette di pane in cubetti piccolini, leggermente unti e salati, messi sotto il grill del forno a tostare.
Una volta pronti tutti gli ingredienti, ho assemblato il piatto: sono partita da una base di salsa di carciofi, poi ho aggiunto le patate a fettine, ancora salsa, i pezzetti di baccalà ed infine i crostini di pane. Volendo, secondo me si possono anche sostituire i crostini con dei pinoli tostati.
Il risultato è stato un piatto molto delicato, leggero ma che comunque appaga anche la vista.

1 commento: